1

2

3

4

[Ceviche: Un Simbolo della Gastronomia Peruviana]

Negli ultimi anni, il Perù, spesso considerato uno dei gioielli culinari dell'America Latina, ha il suo piatto nazionale noto come "ceviche". Il ceviche è un piatto marinato a base di frutti di mare freschi, tipicamente pesce, combinati con succhi di agrumi come limone e lime, cipolle rosse a fette, aglio, peperoncini, coriandolo e varie spezie.

Sebbene le sue origini abbiano teorie diverse, ritrovamenti archeologici hanno rivelato che civiltà pre-incaiche come i Moche e i Mochica nelle regioni costiere settentrionali del Perù consumavano qualcosa di simile al ceviche già oltre 2000 anni fa. In America Latina, soprattutto lungo la costa del Pacifico, i frutti di mare sono sempre stati abbondanti. Polpo, calamari, gamberi e altri sono stati apprezzati in modo simile al Giappone. Nel 2004, il Perù ha dichiarato ufficialmente il ceviche come parte del patrimonio culturale della nazione, e il 28 giugno è stato designato come "Día Nacional del Cebiche" (Giornata Nazionale del Ceviche).

Il ceviche si presenta in varie forme, con diversi tipi di frutti di mare e ingredienti utilizzati a seconda del paese o della regione. In Perù, è comune servire il ceviche con patate dolci bollite e mais. Il succo saporito che deriva dalla marinatura dei frutti di mare e delle verdure è noto come "leche de tigre" (latte di tigre). È considerato nutriente e rivitalizzante. Curiosamente, in Perù si dice che mangiare pesce di notte possa causare disturbi allo stomaco, o semplicemente non esiste una tradizione di mangiare pesce di notte. Di conseguenza, molte cevicherías, ristoranti specializzati in ceviche, operano solo durante l'orario di pranzo.

Il ceviche può essere gustato come una rinfrescante insalata di frutti di mare. La base di condimento è semplice, composta da sale, pepe nero, peperoncino in polvere e altro. Tuttavia, è l'acidità rinfrescante del limone, il tocco aromatico dell'aglio e del coriandolo, e altri sapori robusti che lo differenziano dal sashimi, consentendoti di assaporare l'essenza dei frutti di mare crudi in modo unico. Con il caldo ancora persistente, perché non provare a farlo a casa?

Scuola media Otera Kohachiro Shoten Kanamari
https://www.shokunin.com/it/otera/kanamari.html
Lo spremiagrumi di Azmaya
https://www.shokunin.com/it/azmaya/juicer.html
Noda Horo's Contenitore Rettangolare Profondo con Coperchio
https://www.shokunin.com/it/noda/

Riferimenti
https://ja.wikipedia.org/wiki/セビチェ
https://en.wikipedia.org/wiki/Ceviche
http://internacional.elpais.com/internacional/2008/09/19/actualidad/1221775203_850215.html
https://elcomercio.pe/blog/huellasdigitales/2014/04/el-cebiche-un-plato-que-une-a-todos-los-peruanos/
https://cookpad.com/recipe/4106128 (Ricetta)

1

2

3

4

[È stato aggiunto il tetsubin Arare di Chobundo]

Si tratta di un tetsubin tradizionale con lacca cotta sulla superficie in ghisa. La superficie è adornata con un bellissimo motivo "arare", che ricorda la grandine. Si dice che l'arare rappresenti il paesaggio dell'umidità nelle nuvole che si trasforma in piccole particelle di ghiaccio bianco e cade a terra. Aggiungendo il motivo arare, si aumenta la superficie del tetsubin, con un migliore mantenimento del calore. La manopola del coperchio è progettata a forma di melanzana. In giapponese, "melanzana" si pronuncia come "nasu", che suona simile alla parola per "realizzare" o "raggiungere". Quindi, porta il significato auspicato di "realizzare grandi cose". Con il suo design semplice e pratico, puoi goderti l'uso di questo tetsubin per lungo tempo, formando un legame duraturo con esso.

Tetsubin Arare di Chobundo
https://www.shokunin.com/it/chobundo/

1

2

3

[Un brindisi al sake caldo]

Recentemente, siamo venuti a conoscenza delle notizie riguardanti il "Festival del Sake" tenutosi a Melbourne, in Australia. I biglietti, al prezzo di circa 6.600 yen nella valuta giapponese, sono stati esauriti, e circa 3.000 persone hanno partecipato a questo evento popolare nel corso di due giorni. Uno dei modi preferiti per gustare il sake al festival è stato servirlo caldo, conosciuto come "atsukan".

Quando il sake viene riscaldato, emergono la dolcezza intrinseca e la ricchezza del riso, attenuando il sapore dell'alcol e risultando in un sapore morbido e delicato. Il sake servito caldo è chiamato "kanzake", e uno degli aspetti affascinanti è che il gusto varia in base alla temperatura.

Lo stile "atsukan" prevede il riscaldamento del sake a circa 50-55 gradi Celsius, esaltandone i sapori e gli aromi, rendendolo una scelta ideale per un sake honjozo croccante e secco. D'altro canto, "jokan" è quando il sake viene riscaldato a circa 45-50 gradi Celsius, sprigionando un aroma più raffinato e un sapore più ricco, ideale per il sake junmai o honjozo ricco e corposo. Una temperatura leggermente più fresca, "nurukan", intorno ai 40 gradi Celsius, accentua la fragranza e si abbina bene con il sake ginjo fragrante e delicato. Per una temperatura ancora più bassa, "hitohada kan", a 35-40 gradi Celsius, si può apprezzare il piacevole profumo di riso e koji, rendendolo una scelta deliziosa per il sake daiginjo o ginjo fruttato e aromatico. Altre opzioni di temperatura includono "tobikiri kan", gustato a circa 55 gradi Celsius, e "hinata kan", sorseggiato a circa 30 gradi Celsius. Ti invitiamo a scoprire le tue preferenze in base alla varietà di sake.

Per riscaldare il sake, ti consigliamo di utilizzare un tradizionale oggetto in stagno chiamato "chirori". Il chirori è un recipiente cilindrico con manico e beccuccio progettato per scaldare il sake immergendolo in acqua calda. L'origine ed etimologia del chirori non sono del tutto chiare, ma si ritiene che sia stato introdotto dalla Cina ed era già in uso durante la tarda era Edo.

Ecco una semplice guida su come riscaldare il sake usando un chirori:

1. Versa il sake nel chirori.
2. Prepara dell'acqua calda a circa 80 gradi Celsius in una pentola.3.
Posiziona il chirori in un bagno d'acqua calda e scaldalo fino a raggiungere la temperatura desiderata. Un termometro può essere utile per questo processo.

Dato che l'alcol bolle a 78 gradi Celsius, il riscaldamento del sake in acqua a 80 gradi Celsius produce un sapore più delicato, conservando la fragranza e riducendo la vivacità dell'alcol rispetto all'acqua bollente. Il chirori di Nousaku, realizzato al 100% in stagno, ti permette di gustare un sapore leggero e morbido, ed è anche utilizzabile come brocca, poiché migliora il sapore anche a temperatura ambiente.

Lo stagno è da lungo tempo conosciuto per i suoi benefici, come mantenere l'acqua fresca e migliorare il sapore delle bevande. È stato utilizzato in recipienti tradizionali per le bevande e utensili da tè. Con il tuo sake giapponese preferito in un chirori al 100% in stagno, perché non fare un brindisi con la tua famiglia e gli amici e goderti un momento delizioso e caloroso insieme?

Tazza di Sake di Nousaku
https://www.shokunin.com/it/nousaku/shuki.html

Riferimenti
https://www.youtube.com/watch?v=IbWcba6PFZc
https://www.nousaku.co.jp/product/column-kanzake/
https://kotobank.jp/word/%E3%81%A1%E3%82%8D%E3%82%8A-569809
https://www.gekkeikan.co.jp/enjoy/sake/type/type01.html