S__107069442

S__107069445

[Hana-Chozu]

Nel santuario di Sumiyoshi, vicino alla stazione di Minami-Otaru, abbiamo assistito a una bellissima cerimonia di innaffiamento dei fiori (hana-chozu).

“L'hana-chozu, che consiste nel far galleggiare e decorare i fiori in una bacinella, è iniziato nel 2010. L'Hana-chozu del tempio di Yangagitani, nella prefettura di Kyoto, è diventato popolare sui siti di social network e sembra essere diventato molto conosciuto. In seguito, nell'ambito delle misure volte a prevenire la diffusione del nuovo coronavirus, è stato scoraggiato l'uso dell'acqua a mano e la pratica si è diffusa a livello nazionale. Una teoria suggerisce che la pratica di far galleggiare i fiori sulla superficie dell'acqua in un lavandino a mano esista fin dall'antichità, ma considerando che si è diffusa grazie ai social network e alle misure anti-corona, sembra essere una cultura molto moderna e nuova.

Tuttavia, lo stesso termine “hana-chozu” era originariamente usato in un senso diverso. Chozu si riferisce all'atto di purificare le mani e la bocca prima di visitare un santuario. Il carattere kanji “手水 (temizu)”, che ha lo stesso significato, è stato cambiato e pronunciato “chouzu”. Il modo abituale di eseguire il rituale è quello di attingere un mestolo pieno d'acqua da una ciotola presso una struttura chiamata “chozu-ya” o “temizu-ya”, ed eseguire il rituale in una serie di modi. Se l'acqua non è disponibile, tuttavia, si possono usare delle piante per strofinarsi le mani o pulirsi la bocca. Oltre all'hana-temizu, esistono anche il kusa-temizu, che utilizza foglie di erba verde, lo shiba-temizu, che utilizza foglie morte, e lo yuki-temizu, che utilizza la neve.

Conoscevo solo il primo, ma ho imparato che il secondo, che esprime l'antico spirito di purificazione prima di entrare nel santuario in ogni caso, è un must, e mi godrò la splendida, bellissima e nuova cultura dell'hana-chozu rispettando l'etichetta.

Santuario Sumiyoshi
http://www.otarusumiyoshijinja.or.jp/index.html
Showroom di Otaru
https://www.shokunin.com/it/showroom/otaru.html

Riferimenti
https://ja.wikipedia.org/wiki/手水
https://crd.ndl.go.jp/reference/detail?page=ref_view&id=1000307648
https://www.youtube.com/watch?v=6XHx29DA590

151118 944

2

3

[Sushi pressato alla caprese]

L'isola di Capri si trova nel Golfo di Napoli, nell'Italia meridionale. Accessibile solo in barca, l'isola è famosa per la misteriosa "Grotta Azzurra" con la sua luce blu emessa dalla superficie dell'acqua, ma in realtà ci sono innumerevoli grotte con splendidi riflessi della superficie del mare, come la "Grotta Verde" e la "Grotta Bianca". Il sole splendente dell'Italia meridionale rende ancora più colorato il paesaggio che si stende davanti agli occhi, e si dice che l'insalata caprese sia nata proprio a Capri. Significa "insalata di Capri".

La caprese è una semplice insalata di mozzarella fresca a fette, pomodori e basilico dolce, condita con sale e olio d'oliva. È un tipo di piatto caprese che a volte viene servito come insalata, pizza caprese, pasta o panino e spesso viene mangiato sul pane, soprattutto sull'isola di Capri. In origine era un piatto preparato dai capresi con ingredienti locali, ma si dice che si sia diffuso in tutta Italia dopo essere stato servito in una cena al Grand Hotel Quisisana, un albergo di Capri. Il rosso dei pomodori, il bianco della mozzarella e il verde del basilico riprendono gli stessi colori della bandiera italiana, rendendo questo piatto, come la pizza margherita, un piatto molto amato dagli italiani.

L'altro giorno, quando ho chiesto a una delle collaboratrici del nostro showroom di Ginza, che è un'ottima cuoca, se poteva aiutarmi a preparare un sushi pressato all'italiana, mi ha suggerito di utilizzare come ingredienti del sushi del riso sciacquato con aceto di vino, olive tritate, prosciutto crudo e mozzarella e di condirlo con pomodori e basilico. Pomodori, basilico e mozzarella, poi ho deciso di farla alla caprese, ed ecco il "sushi pressato alla caprese" che ho preparato. Il gusto semplice e saporito della caprese è accentuato dalla moderata salinità del prosciutto e delle olive, che la rendono un ottimo piatto principale per feste e intrattenimenti. Perché non provare questo splendido sushi pressato alla caprese e sentire il sapore italiano?

Ingredienti:
4-5 fette di prosciutto crudo tagliate sottili
Pomodori piccoli, lavati e scolati bene con carta assorbente
Mozzarella, q.b.
Basilico, a piacere
25 g di olive
Un pizzico di pepe nero
Un goccio di olio d'oliva
Aceto balsamico q.b.
Un pizzico di sale

*Tagliare i pomodori e la mozzarella a fette della stessa dimensione.

(Riso per sushi)
1,5 tazze di riso
75 ml di aceto di vino bianco
2 cucchiai di zucchero
2/3 cucchiaini di sale

Indicazioni:
1. Avvolgere la mozzarella in carta da cucina, appesantirla, scolarla e tagliarla a fette sottili.
2. Tagliare il prosciutto a strisce sottili nel senso della lunghezza (circa 2/3 della quantità totale). Tritare finemente le olive. Tagliare a fette sottili i pomodorini.
3. Preparare il riso per sushi mescolando i condimenti con il riso cotto. Mescolare l'intero composto come se lo si stesse tagliando e raffreddarlo fino alla temperatura della pelle umana sventolandolo con un uchiwa (ventilatore giapponese).
4. Mescolare al riso per sushi raffreddato il prosciutto crudo tagliato a fette sottili.
5. Tagliare il restante 1/3 del prosciutto nella misura desiderata e disporlo in uno stampo da sushi pressato.
6. Riempire con il riso per sushi, premere, distribuire le olive tritate, riempire di nuovo con il riso per sushi e premere.
7. Lasciare riposare in frigorifero per circa 10 minuti per permettere ai sapori di amalgamarsi.
8. Tagliare a pezzi con un coltello, sformare e completare con pomodori, mozzarella e basilico.
9. Irrorare con olio d'oliva e pepe nero. Servire con aceto balsamico o sale a piacere.

Scatola per sushi pressato Yamaichi
https://www.shokunin.com/it/yamaichi/oshi.html
Kanamari S di Otera Kohachiro Shoten
https://www.shokunin.com/it/otera/kanamari.html

Riferimenti
https://www.tutta-italia.com/destination/12809.html/
https://delishkitchen.tv/articles/156
https://en.wikipedia.org/wiki/Caprese_salad

1

2

3

4

[Tetsubin di Azmaya è di nuovo disponibile]

Mizusawa, nella città di Oshu della prefettura di Iwate, è un centro di produzione di fusioni da circa 900 anni. Le tecniche di fusione, che costituiscono la cultura di base della regione di Oshu, sono state trasmesse alle generazioni successive e continuano a produrre oggetti di uso quotidiano che sono utili anche oggi.

I tetsubin (bollitori in ferro), realizzati con cura, sono funzionali e belli allo stesso tempo e possono essere tramandati di generazione in generazione se maneggiati con cura.

Si dice che l'acqua bollita in un bollitore di ferro abbia un sapore morbido e delizioso. Inoltre, quando l'acqua entra in contatto con la superficie del ferro, gli ioni ferrici vi si dissolvono. Gli ioni ferrici sono ben assorbiti dall'organismo e il loro consumo quotidiano consente al corpo di immagazzinare naturalmente il ferro.

Tetsubin di Azmaya
https://www.shokunin.com/it/azmaya/tetsubin.html