1

2

3

4

5

6

[Una passeggiata nel tempio di Nanzenji dopo la pioggia]

L'altro giorno, all'imbrunire dopo la pioggia, ho fatto una passeggiata al Tempio Nanzenji. Il tempio Nanzenji è il tempio principale della scuola Nanzenji della setta Rinzai del buddismo Zen, fondata nel 1291 dall'imperatore di clausura Kameyama con il maestro Zen Mukanfumon come fondatore. Nel 1386, Ashikaga Yoshimitsu concesse a Nanzenji lo status di "五山之上" e il tempio prosperò come il più prestigioso tempio del mondo Zen.

Mi piace sedermi alle tre porte del tempio al tramonto, quando c'è poca gente, e ascoltare attentamente i suoni della natura. Sento il vento, l'acqua, l'occhio bianco, la cinciallegra, il tordo azzurro e tutti i tipi di uccelli. Questa porta di Sanmon è designata come importante bene culturale e si può salire durante il giorno. È emozionante salire le ripide scale, che sono lisce e levigate dopo centinaia di anni di persone che salgono e scendono, ma è una bella vista sulla città di Kyoto.

Entrando nel retro del tempio dalla porta Sanmon, si trova il Suijikaku (padiglione della via d'acqua) in mattoni, costruito nel 1888 per attingere acqua dal lago Biwa e tuttora in funzione. Secondo le intenzioni del progettista Tanabe Sakuro, il padiglione è diventato antico e si fonde con il paesaggio. Il suo aspetto romantico ha molti estimatori ed è diventato una delle attrazioni uniche di Nanzenji, al punto che alcune persone visitano il tempio per l'acquedotto. In questa giornata particolare, vicino all'acquedotto c'era un ragno d'argento metallico grande come un chicco di riso, che luccicava al sole del tramonto.

Ci sono stretti corsi d'acqua sia all'interno che all'esterno del tempio e, sbirciando, ho visto che c'erano granchi d'acqua dolce che mangiavano qua e là. Sono granchi piccoli, ma alcuni si sono subito nascosti nelle loro tane quando li ho avvicinati, altri hanno coraggiosamente sollevato le loro forbici e mi hanno attaccato, altri ancora si sono avvicinati delicatamente e hanno giocato con me. Alcuni si nascondevano nelle loro tane quando li raggiungevo, altri si avvicinavano con le forbici alzate in aria. Il corso d'acqua è limpido e pulito e, se si è fortunati, passa qualche piccolo pesce. Non sono mai riuscito a vedere bene che tipo di pesci siano, perché nuotano così velocemente che sembrano volare via.

Si dice spesso che Kyoto è vicina sia alla città che alla natura e, se si guarda bene, si possono vedere tutti i tipi di creature. Quando si parla di Kyoto come di una città di 1.000 anni, si tende a concentrarsi solo sulla storia degli esseri umani, ma a volte mi chiedo se la vera storia di Kyoto risieda nella fusione tra i segni della cultura e dello stile di vita che gli esseri umani hanno coltivato per un lungo periodo e i segni della natura che li ha nutriti.

Quando venite a Kyoto, vi consiglio di fare una passeggiata vicino alla natura. Potreste trovare qualcosa di diverso e affascinante.

Tempio Nanzenji
https://maps.app.goo.gl/wfufe4mirUxybZYi6
Informazioni sullo showroom
https://www.shokunin.com/it/showroom/

Riferimento
https://www.keihanhotels-resorts.co.jp/the-thousand-kyoto/sight/gion-higashiyama/nannzennji.html